No gods anymore

VIDEO DELLA PERFORMANCE

Ogni processo di creazione passa per la distruzione. La metamorfosi è necessaria alla ricerca e alla scelta di affrontare l’accrescimento

Nel lavoro di Kaey è lo stesso gesto distruttivo a dar forma alla creazione.

Un percorso difficile quello intrapreso dall’artista in questa performance che si presenta a tutti gli effetti come un’esperienza forte e controversa, provocatoria e al tempo stesso atta a stimolare la riflessione nella mente dello spettatore.

Liberarsi delle icone equivale per l’artista a spogliarsi dalle velleità, abbandonarsi ad un estremo gesto, preferendo la verità e l’onestà. Distruggere le divinità che ognuno di noi crea per meglio sopportare la caducità dell’esistenza, distruggere i demoni -dostoevskiani- di cui si è succubi, abbracciare una visione più ampia, più viscerale è la strada giusta per raggiungere la verità.

Ammettere la propria natura animale, torbida, violenta e non avere timore di mostrarla agli altri.
Solo così potremo vivere liberi, autentici, nella consapevolezza, nella fede del pensiero, della mente e nell’Arte.

La performance avrà luogo il giorno 27 ottobre alle ore 19.00 presso la Libreria Todomodo, Via Bellegra 44-46

Marcella Magaletti