Parassita

DIMENSIONI

600x400x1300 mm

TECNICA

Tecnica mista, polomeri, alluminio, plexiglas e legno

ANNO

2020

DESCRIZIONE

Il Parassita è in un certo senso l’antitesi del Simbionte. Si pone infatti come metafora della tecnologia che invade la nostra vita, che si appropria di ogni parte del nostro essere e si nutre delle nostre energie (e dei nostri dati) crescendo e acquisendo sempre più potere, tanto da sopraffare l’organismo ospitante. L’opera ci pone un interrogativo che è anche un monito per il futuro: cosa accadrà all’organismo una volta estirpato il parassita? Può sopravvivere? o è destinato a soccombere perché troppo assuefatto alla presenza dell’ospite?

cit. Marcella Magaletti